Mantenere una frequenza cardiaca costante durante l’allenamento è il segreto per perdere peso?

Mantenere una frequenza cardiaca costante durante l’allenamento è il segreto per perdere peso?
5 (100%) 1 vote[s]

Perdere chili in eccesso per molte persone sembra impossibile. Tuttavia, se si ha il giusto approccio può risultare essere abbastanza facile. Una buona alimentazione combinata con l’attività fisica, garantisce buoni risultati.

Che cosa si dovrebbe fare per rendere il dimagrimento non solo soddisfacente, ma anche molto efficace? Si dovrebbe elaborare un piano di allenamento dettagliato e determinare la frequenza cardiaca. Non si tratta di fare  allenamenti massici e diete rigorose. C’e  bisogno di imparare il segreto per mantenere la frequenza cardiaca regolare durante l’allenamento.

Zone della frequenza cardiaca:

All’inizio, è necessario capire le cosiddette zone di allenamento, che permettono di impostare un valore ottimale della frequenza cardiaca durante degli esercizi specifici. Le zone di frequenza cardiaca sono fasce di percentuale massima degli impulsi in cui si dovrebbe fare esercizio – sono diversi a seconda dell’obiettivo di esercizio. Le frequenze cardiache diverse  sono necessarie quando si vuole perdere peso, mirano a migliorare la vostra condizione fisica oppure quando gli atleti professionisti vogliono migliorare i loro risultati.

Ci sono cinque zone – in ognuno avvengono diversi processi energetici che sono necessari per raggiungere un obiettivo specifico:

Zona 1. – la cosiddetta zona rigenerativa, con esercizi che comportano l’uso del 50-60% della frequenza cardiaca massima. Si tratta di un allenamento a bassa intensità, che è consigliato a persone con condizione fisiche più deboli, o coloro che hanno iniziato da poco. La riduzione del grasso corporeo è moderato, ma il funzionamento del sistema cardio-vascolare migliora notevolmente.

Zona 2. – La zona brucia-grassi, con esercizi che comportano l’uso 60-70% della frequenza cardiaca massima. Sono esercizi a media intensità che migliorano in modo significativo il funzionamento del sistema cardio-vascolare. In questa zona avviene un’alta combustione dei grassi – questo tipo di allenamento è consigliato per le persone che vogliono perdere peso velocemente.

Zona 3. – zona del miglioramento cardio-vascolari, con esercizi che arrivano al  70-80% della frequenza cardiaca massima. Questo tipo di esercizio è consigliato persone con buone condizioni fisiche, che desiderano migliorare le loro risultati. Gli esercizi a questo livello di frequenza cardiaca migliorano l’attività cardiovascolare e aumentano l’intensità degli scambi gas-polmonari.

Zona 4. – transizione verso gli anaerobici, 80-90% della frequenza cardiaca massima. Il corpo si ferma per rimuovere l’acido lattico dai muscoli, l’energia è presa principalmente dai carboidrati. Questo tipo di esercizio è raccomandato per i professionisti, che vogliono migliorare i loro risultati.

Zona 5. – allenamento esclusivamente per professionisti, che vanno al di sopra del 90% della frequenza cardiaca massima; sono esercizi molto faticosi e di breve durata. L’obiettivo dell’allenamento è quello di migliorare la resistenza.

Le persone che non sono atleti professionisti, non dovrebbero superare frequenze cardiache sopra la zona 3. Come si calcola la frequenza cardiaca massima? È molto facile. Dal numero 220 sottrai la tua età (se avete 20 anni la frequenza cardiaca massima è 220-20 = 200).

Monitor della frequenza cardiaca – il trainer elettronico

Per “avere sempre il nostro dito sul polso” una buona soluzione è quella di dotarsi di un cardiofrequenzimetro. Questo piccolo dispositivo diventerà indispensabile per controllare il polso – questo dispositivo calcola ciclicamente la frequenza cardiaca e ci informa quando è necessario accelerare o rallentare. Nel corso di un allenamento in palestra un cardiofrequenzimetro non è necessario perché la maggior parte delle macchine sono già dotati di uno strumento simile che indica il corretto tasso dell’esercizio.

Commenti:

  1. E’ buono conoscere queste zone, forse è la ragione del perché non riesco a perdere peso in fretta, perché io continuo fare esercizi superficiali di miglioramento invece di arrivare al livello bruciagrassi, eh vabbè avrò bisogno di fare un cambiamento.

    Rispondi
  2. Ma qualcuno con scarse condizioni fisiche può raggiungere la zona 4 o 5?

    Rispondi
  3. mi sembra che sia impossibile, addirittura pericoloso, un corpo che non è abituato all’esercizio fisico può rifiutarsi di lavorare, per non parlare di qualcuno che ha un cuore debole, quindi se non si hanno buoni risultati in esercizi normali allora non dovresti neanche provarci!

    Rispondi
  4. E’ bello che pur facendo esercizi brucia-grassi di alto livello non è necessario distruggersi, è molto confortante 🙂

    Rispondi
  5. Vorrei essere in grado di allenarmi al di sopra del 90% della frequenza cardiaca massima, ma temo di non essere in grado di farlo

    Rispondi
  6. se non si è adeguatamente allenati è meglio ridurre perché ci si può far seriamente male!

    Rispondi
  7. Mi mantengo nella zona brucia-grassi che è sicura ed efficace

    Rispondi
  8. E’ buono conoscere queste zone, forse è la ragione del perché non riesco a perdere peso in fretta, perché io continuo fare esercizi superficiali di miglioramento invece di arrivare al livello bruciagrassi, eh vabbè avrò bisogno di fare un cambiamento.

    Rispondi
  9. Ma qualcuno con scarse condizioni fisiche può raggiungere la zona 4 o 5?

    Rispondi
  10. mi sembra che sia impossibile, addirittura pericoloso, un corpo che non è abituato all’esercizio fisico può rifiutarsi di lavorare, per non parlare di qualcuno che ha un cuore debole, quindi se non si hanno buoni risultati in esercizi normali allora non dovresti neanche provarci!

    Rispondi
  11. E’ bello che pur facendo esercizi brucia-grassi di alto livello non è necessario distruggersi, è molto confortante 🙂

    Rispondi
  12. Vorrei essere in grado di allenarmi al di sopra del 90% della frequenza cardiaca massima, ma temo di non essere in grado di farlo

    Rispondi
  13. se non si è adeguatamente allenati è meglio ridurre perché ci si può far seriamente male!

    Rispondi
  14. Mi mantengo nella zona brucia-grassi che è sicura ed efficace

    Rispondi

Lascia un commento